Sei un genio? Ecco 8 sintomi tipici di una mente superiore

Sei un genio? Ecco 8 sintomi tipici di una mente superiore

L’intelligenza è una caratteristica multiforme dalle infinite sfumature, sulla quale la comunità scientifica sta ancora dibattendo a lungo.

Ciononostante è indubbio che esistano persone con facoltà cognitive particolarmente elevate, mentre altre non possono vantare la stessa fortuna.


Tra i sintomi più caratteristici ci sono ansia ricorrente e nevrosi: spesso sono indice di una mente particolarmente attiva e creativa.

Se i ricercatori concordano sul fatto che l’ansia ricorrente sia un chiaro sintomo di intelligenza in molti casi, è tempo di sfatare un altro mito: quello del parlare da soli.

Secondo la scienza è anch’esso sintomo di grande intelligenza.

Gli psicologi Gary Lupyan e Daniel Swingley hanno evidenziato che parlare da soli migliora le prestazioni del cervello, aumenta l’autostima e aiuta a prepararci agli imprevisti.

Un’altra caratteristica tipica delle persone molto intelligenti è quella di essere particolarmente sensibili a disturbi sonori fastidiosi.

Certo a (quasi) tutti dà fastidio lo stridere di una forchetta sul piatto o il rumore di un martello pneumatico a pochi passi, ma i rumori molesti soffocano la creatività.

Euno studio condotto presso la Northwestern University ha evidenziato che l’insofferenza nei confronti dei rumori indesiderati è un tratto tipico delle persone molto creative.

Un luogo comune molto in voga di questi tempi è che i geni non guadagnano nulla perché sono bravi nel loro lavoro, ma non a fare soldi: quelli sono ad appannaggio di chi i geni, al contrario, li sfrutta.

In particolare il professor Dave Logan ha spiegato che per un genio è più difficile trovare lavoro, a meno che non abbi condotti studi altamente specializzati, perché il sistema di collocamento attuale non è stato realizzato per collocare geni disoccupati!

Dimentichi spesso dove hai lasciato le chiavi di casa?

O magari lo smartphone, o il giubbotto, o trovi oggetti lasciati in posti assurdi senza ricordare come ci siano arrivati?

Sembrerà strano, ma è un altro sintomo tipico di una mente superiore.

Si tratta infatti di un effetto collaterale dell’enorme quantitativo di informazioni che il cervello sta processando simultaneamente, e che vi porterà inevitabilmente a dimenticare qualcosa in continuazione.

Un altra caratteristica tipica di molti geni della storia è la seguente: erano figli unici o primogeniti.

Certo non si tratta di una regola, ma in molti casi è effettivamente così.

Diversi esperimenti sono stati condotti in merito, ed i risultati hanno stabilito che statisticamente parlando, i figli primogeniti hanno mediamente un QI più elevato rispetto ai loro fratelli.

Molti hanno del genio un’immagine ampiamente stereotipata:

una persona china intenta a lavorare senza tregua, presa tra mille impegni ed altrettanti mirabolanti progetti in divenire.

In realtà i ricercatori spiegano che non è proprio così: spesso le menti superiori cercano semplicemente il relax ed il distacco dallo stress, anche a costo di essere tacciate di pigrizia.

A spiegarne il motivo è stato l’autore Jonah Lehrer:

non solo rilassarsi aiuta a “raffreddare” una mente naturalmente sovrastimolata, ma un ambiente privo di stress promuove anche la creatività.

Ecco l’ultimo tratto contraddistintivo di una persona dall’intelligenza molto elevata:

il ricorrente utilizzo di sarcasmo, ironia e satira. Si tratta di comportamenti tipici delle persone con un alto quoziente intellettivo.

Inoltre le ultime ricerche condotte in materia di umorismo apparentemente stupido e genialità, hanno spiegato che le persone che amano i film e le opere trash tendono ad essere mediamente molto più intelligenti.

error: Ora hai finito di rubare