Scegli la tua foto Zen preferita per ricevere un messaggio potente e ottenere una crescita interiore

Scegli la tua foto Zen preferita per ricevere un messaggio potente e ottenere una crescita interiore

Rilassati e respira profondamente, connettiti con la tua essenza, poniti una domanda e scegli l’immagine che ti piace di più.

Porterà un messaggio interessante per te.

Quindi, medita sul messaggio della carta dei Tarocchi di Osho della Trasformazione.

Consentirà la crescita interiore e ti aiuterà a raggiungere la pace spirituale.

Quale scegli?

 

 

 

1. DEVOZIONE: LA DANZA DI MEERA NEL TEMPIO

La devozione è un modo di mescolarsi e fondersi con l’esistenza.

Non è un pellegrinaggio; stai semplicemente perdendo tutti i limiti che ti separano dall’esistenza: è una storia d’amore.

Amare è mescolarsi con un individuo, la profonda intimità di due cuori; così profondo che i due cuori iniziano a ballare la stessa armonia.

Sebbene i cuori siano due, l’armonia è una, la musica è una, la danza è una.

Ciò che è amore tra individui, è la devozione tra un individuo e la totalità dell’esistenza.

L’individuo balla tra le onde dell’oceano balla sugli alberi che danzano al sole balla con le stelle.

Il suo cuore risponde al profumo dei fiori, ai canti degli uccelli, ai silenzi della notte.

La devozione è la morte della personalità.

Abbandoni volontariamente ciò che è mortale in te; rimangono solo i resti immortali, solo i resti eterni, ciò che la morte non sa.

E naturalmente, qualcosa che non muore, che continua sempre e non conosce inizio o fine, non può essere separato dall’esistenza.

La devozione è la più alta forma di amore.

CONSIGLI ZEN: con fede, disciplina e devozione disinteressata al dovere, non c’è nulla che valga la pena da non poter raggiungere.

 

2. AUTENTICITÀ: MILAREPA E IL FALSO INSEGNANTE

Il vero non è il percorso. La cosa vera è l’autenticità della ricerca dell’eccellenza.

Questo è qualcosa che vogliamo evidenziare.

Puoi prendere qualsiasi percorso. Se sei sincero e autentico raggiungerai l’obiettivo.

Alcune strade potrebbero essere più facili e altre più difficili, alcune avranno prati verdi su entrambi i lati e altre avanzeranno tra i deserti.

Alcune saranno circondate da paesaggi meravigliosi e altre non passeranno attraverso alcun paesaggio, ma questo non è importante.

Ciò che conta è se sei sincero e onesto, autentico e vero, ogni percorso ti porterà all’obiettivo.

Pertanto, tutto può essere ridotto a un’unica cosa: il modo di vivere e amare è l’autenticità.

Qualunque sia il percorso che segui, se sei autentico, qualsiasi percorso ti condurrà all’obiettivo.

E anche il contrario è vero: qualunque sia il percorso che segui, se non sei autentico, non arriverai da nessuna parte.

L’unica autenticità ti riporterà a casa, niente di più.

Tutto il resto è secondario.

La cosa più importante nella vita è essere autentici, essere veri, solo allora puoi dire di aver vissuto la vita in modo completo e sincero.

CONSIGLI ZEN: non lasciare che le aspettative e le opinioni degli altri influenzino le tue decisioni.

È la tua vita, non la loro. Fai ciò che conta di più per te; fai ciò che ti fa sentire vivo e felice.

Non lasciare che le aspettative e le idee degli altri limitino chi sei.

Se lasci che gli altri ti dicano chi sei, stai vivendo la loro realtà, non la tua.

C’è di più nella vita oltre alle persone piacevoli.

C’è molto di più nella vita che seguire il percorso prescritto dagli altri.

C’è molto di più nella vita di quello che vivi in ​​questo momento. Devi decidere chi sei per te stesso.

 

3. MEDITAZIONE: HAKUIN E IL PICCOLO RAGAZZO

Per l’uomo comune ciò che gli altri dicono è troppo importante perché non ha nulla di originale.

Ciò che pensi che sia, è solo una raccolta di opinioni di altri.

Qualcuno gli ha detto: «Sei prezioso», un’altra persona gli ha detto: «Sei intelligente», e ha raccolto tutte quelle frasi.

Perciò ha sempre paura: perché non può comportarsi in modo tale da perdere la sua reputazione, la sua rispettabilità.

Ha sempre paura dell’opinione pubblica, di ciò che gli altri dicono, perché l’unica cosa che sa di se stesso è ciò che gli altri gli dicono.

Se lo rimuovono, lo lasciano nudo. Quindi non saprà chi è se è brutto o bello, intelligente o sciocco.

Non ha la vaga idea del proprio essere perché dipende dagli altri.

Ma l’uomo che medita non ha bisogno delle opinioni degli altri.

Conosce se stesso, ecco perché non importa cosa dicono gli altri.

Anche se tutti dicono qualcosa che va contro la loro esperienza, ridono semplicemente.

Questa può essere, nella migliore delle ipotesi, l’unica risposta.

Ma non farà alcun passo per cambiare l’opinione degli altri.

Loro chi sono? Non si conoscono nemmeno e stanno provando a mettere etichette sugli altri.

CONSIGLI ZEN: Rifiuta le etichette e dì semplicemente: “Sono quello che sono, ed è così che sarò.

Nient’altro importa e ho intenzione di lasciare la mia vita a modo mio.

Nulla di ciò che dici è importante per me perché sei invisibile per me.

error: Ora hai finito di rubare