Sii migliore di quelli che ti feriscono

Sii migliore di quelli che ti feriscono

Quando scendi al livello delle persone che ti hanno offeso, l’unica persona che tradisci davvero sei tu stesso.

Siamo abituati a incolpare il nostro cattivo comportamento per le persone che ci hanno fatto soffrire più degli altri.
I nostri genitori che non ci hanno mai capito.
Il nostro ex che ha approfittato della nostra vulnerabilità.
I loro falsi amici, partner inaffidabili e società, che hanno suscitato false aspettative di amore in noi.
Ci hanno fatto del male, quindi ci siamo circondati di muri.
Ci hanno fatto del male, quindi abbiamo chiuso i nostri cuori.
Ci fanno del male e ora possiamo giustificare qualsiasi nostro comportamento cercando di prenderci cura di noi stessi.
Crediamo di poter essere crudeli con gli altri, perché ci hanno anche guidato crudelmente.
Ci sembra che dobbiamo smettere di dare, perché siamo costantemente usati.
Decidiamo che dobbiamo comportarci in modo tanto infido come una volta erano stati con noi. Qual è il nostro diritto all’equalizzazione?
Probabilmente è così.
Forse dovremmo davvero renderci conto che in questo mondo, l’uomo è un lupo per l’uomo e che devi attaccare prima di attaccarti.
Ma c’è un altro modo degno di nota.
Non diventare parte del problema.
Non diventare una persona sfinita, biliare e incredula.
Non diventare uno di quelli che continuano a girare il ciclo della sofferenza, della violenza e dell’egoismo, perché ha perso la fiducia negli altri.
Se in precedenza eri costretto a soffrire, sii gentile.
Se in precedenza sei stato costretto a soffrire, resta aperto.
Se in precedenza eri costretto a soffrire, scegli la strada per diventare migliore di quello che ti ha offeso.
Scegli di elevarti al di sopra degli effetti di questo dolore.
Lascia che il ciclo del tradimento finisca su di te.
Sii la persona che si regge saldamente da sola.
Coloro che difendono i loro principi morali.
Un uomo che rifiuta di permettere alla sofferenza di trasformarlo in qualcuno che non riconosce nemmeno.
Impara a essere orgoglioso di te stesso per essere fedele ai tuoi valori, anche quando hai il diritto di agire per vendetta e difendere i tuoi interessi.
Impara a fidarti del tuo senso di giusto e sbagliato, anche se qualcuno rifiuta consapevolmente la propria sensazione.
Impara ad affrontare le parti deboli e instabili della tua personalità, sforzandoti di uscire ed equilibrare, perché l’unica persona che fanno male è te stesso.
Quando scendi al livello delle persone che ti hanno offeso, l’unica persona che tradisci davvero sei tu stesso.
Dopo tutto, alla fine, sei tu che ti guarderai allo specchio.
 
Tu che sei costretto a vivere sotto la pelle della persona che hai creato.
 
Tu che devi guardare il tuo mondo trasformarsi in un luogo amaro e cinico, se lo permetti.
Tu, che potresti aver avuto difficoltà a imparare che causare tale sofferenza ad altre persone, come ti hanno causato in precedenza, non c’è gioia.
 
Ma hai la scelta di essere al di sopra di questo o diventare un ostaggio di questo dolore.
 
Perché alla fine c’è solo un modo per liberarti dalle persone che ti hanno mostrato il loro lato peggiore.
 
E in questo modo è allontanarsi da loro.
 
Lasciali nel passato. Cancella la tua vita dalla rabbia che ti tiene dentro i tuoi ricordi.
 
Alla fine, sii orgoglioso di te stesso per quello che sai:
 
se ti fosse stata data la possibilità di ferire i tuoi criminali, non l’avresti usato.
 
Perché altrimenti hai lo stesso problema. E nulla ti distingue da quello che ti ha offeso per primo

Segui Life Live anche su Facebook ????

 

error: Ora hai finito di rubare