“Il Bacio”: la bellissima poesia scritta da Pablo Neruda

“Il Bacio”: la bellissima poesia scritta da Pablo Neruda

Pablo Neruda appare nei suoi versi un osservatore della vita umana nei suoi vari aspetti.

Con passione, intensità ed in modo quasi incantato.


“Il Bacio”

Ti manderò un bacio con il vento

e so che lo sentirai,

ti volterai senza vedermi ma io sarò li

Siamo fatti della stessa materia

di cui sono fatti i sogni

Vorrei essere una nuvola bianca

in un cielo infinito

per seguirti ovunque e amarti ogni istante

Se sei un sogno non svegliarmi

Vorrei vivere nel tuo respiro

Mentre ti guardo muoio per te

Il tuo sogno sarà di sognare me

Ti amo perché ti vedo riflessa

in tutto quello che c’è di bello

Dimmi dove sei stanotte

ancora nei miei sogni?

Ho sentito una carezza sul viso

arrivare fino al cuore

Vorrei arrivare fino al cielo

e con i raggi del sole scriverti ti amo

Vorrei che il vento soffiasse ogni giorno

tra i tuoi capelli,

per poter sentire anche da lontano

il tuo profumo!

Vorrei fare con te quello

che la primavera fa con i ciliegi.

Pablo Neruda.

I versi i di Pablo Neruda non presentano parole raffinate o difficili…

ne paroloni… tanto meno misteriose contorsioni da decifrare… bensì vocaboli semplici…

naturali a volte perfino umili…

eppure prepotentemente sono però capaci di donarci, con la loro armonia e musicalità insieme alla bellezza delle immagini che evocano, grandiose coinvolgenti emozioni.

Breve biografia di Pablo Neruda:

Ricardo Eliecer Neftalí Reyes Basoalto, conosciuto in tutto il mondo come Pablo Neruda, nacque il 12 luglio 1904 nella città di Parral, nella regione centrale del Cile.

Era l’unico figlio del matrimonio formato dal direttore d’orchestra, José del Carmen Reyes Morales e dalla signora Rosa Basoalto, che muore due mesi dopo la nascita del poeta. A due anni, va a vivere nella città meridionale di Temuco, dove il padre si sposa in seconde nozze con la signora Trinidad Candia Marverde, alla quale Neruda dedicherà il suo poema “La Mamadre”.

Dalla sua prima infanzia Neruda mostra interesse per il ricco mondo naturale che lo circonda, che è quello della foresta nativa cilena, che, insieme al mare, diventerà tema importanti della sua opera poetica.

Il lavoro di Neruda, che comprende 45 libri, raccolte e antologie più diverse, è stato tradotto in più di 35 lingue, è conosciuto in tutti i paesi del mondo e ha studiato nelle principali università e centri di ricerca letteraria.

La sua popolarità e validità sono permanenti e i suoi lettori sono contati da milioni in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Ora hai finito di rubare