7 segreti per raggiungere la felicità secondo l’induismo

7 segreti per raggiungere la felicità secondo l’induismo

⬇️ RICHIEDI ORA IL TUO CODICE NUMERICO ⬇️

L’induismo è la più antica tradizione vivente, spirituale e metafisica sulla Terra. Non dipende da nessun messia o profeta, né dalla storicità di nessuna persona.

Alla radice stessa dell’induismo c’è il profondo riconoscimento della sacralità di ogni forma, nome, azione ed essere; la sacralità dell’universo, della terra, della natura, degli animali, degli alberi, dei fiumi e delle montagne; e, va sottolineato, la sacralità della nostra stessa essenza, il riconoscimento che la totalità del cosmo è il riflesso della Realtà assoluta.


“Cerchiamo la felicità, ma senza sapere dove, come gli ubriachi cercano la loro casa, sapendo di averne una.”
-Voltaire-

7 passi per essere felici:

Passaggio 1. Coltiva l’amor proprio per essere felice

La prima condizione per essere felici è amare se stessi. L’amor proprio significa sentirsi degni della felicità. Per fare questo, dobbiamo dare valore alla nostra vita. Prenditi cura della salute e del benessere fisico.

È anche necessario capire che siamo unici al mondo. Ciò significa che ciascuno dei nostri punti di forza e di debolezza è il risultato di una storia unica nell’universo. Non siamo né più né meno di nessuno, solo l’effetto di milioni di cause irripetibili.

Passaggio 2. Agire, mettere in pratica

Una delle cose che rende le persone infelici è pensare di essere migliori, o di avere una vita migliore, ma lasciarlo solo nel pensiero. Questo porta solo alla frustrazione e al senso di colpa. Se pensi di poter o di dover fare qualcosa, fallo e basta. Non devi pensarci troppo.

È anche importante che le azioni siano coerenti con le tue parole. E, naturalmente, con i tuoi pensieri. Se pensi in un modo ma agisci in un altro, creerai solo confusione. D’altra parte, quando c’è armonia nel tuo mondo interiore, tutto scorre con facilità.

Passaggio 3. Elimina l’invidia

Chi vive pensando alle conquiste degli altri, prima che alle proprie, costruisce un percorso verso l’amarezza. Non sai mai cosa ha dovuto passare qualcun altro per ottenere ciò che è o ciò che ha. Pertanto, non sei nessuno per giudicare se lo meriti o meno.

Invece di pensare a ciò che gli altri fanno o non ottengono, fai le tue cose. Se lasci crescere l’invidia nel tuo cuore, soffrirai. E sarà una sofferenza inutile e distruttiva.

Passaggio 4. Combatti il ​​rancore

A volte riceviamo insulti e sono così forti che il dolore rimane conficcato nel cuore. Col tempo il dolore si trasforma in frustrazione. E quest’ultima si trasforma in rabbia. Finisci per essere portatore di un sentimento molto negativo e questo finisce per paralizzarti.

Il risentimento è un’altra di quelle passioni inutili, che fa molto male a chi la sente. La vita ha una sua logica. Pertanto, di fronte a un affronto, devi pensare che la persona che l’ha causato troverà giustizia da solo.

Ognuno prima o poi raccoglie ciò che semina. Pertanto, ciascuno deve sforzarsi di perdonare, dimenticare e lasciar andare.

Passaggio 5. Non prendere ciò che non ti appartiene

Secondo gli indù, tutto ciò che viene sottratto illecitamente ad altri ha gravi conseguenze. Col tempo, chiunque abbia commesso questo atto sarà privato di qualcosa di molto più prezioso. Non rispettare i beni degli altri fa scomparire anche ciò che si ottiene.

Ciò non si applica solo ai beni materiali. Ha anche a che fare con l’appropriazione di idee, affetti o benefici che non ti corrispondono. Per gli indù, in questa mancanza di rispetto per l’estraneo è l’inizio della rovina morale e materiale di una persona.

Passaggio 6. Elimina gli abusi dalla tua vita

Nessun essere vivente dovrebbe essere maltrattato. Ciò include le persone e, naturalmente, anche le piante e gli animali. Chi riesce a relazionarsi in modo amorevole con la vita riesce ad essere felice. Tutti gli esseri viventi sono fonte di felicità e benessere, per questo devono essere valorizzati.

Questo, ovviamente, implica un rifiuto radicale di essere maltrattati. È bene che tu sia fermo a rifiutare qualsiasi situazione o persona che ti maltratta. Nessuna forma di abuso è “per il tuo bene” o per il bene di qualcuno. Per evolvere, o correggere gli errori, non è necessario passare attraverso accordi distruttivi.

Passaggio 7. Sii grato per ogni giorno della tua vita

È molto semplice e ha un effetto molto potente sulle tue emozioni. Ogni giorno hai motivi per ringraziare, non esitare. Se prendi l’abitudine che la parola “grazie” sia la prima della tua giornata, vedrai come la tua vita si riempie di colore.

Questo semplice rituale cambia la vita. Quando diventa un’abitudine, ti mette in una posizione di gentilezza e di buona disposizione verso tutto. Ti fa sentire più felice e ti trasforma in una persona più generosa. Inoltre, ti permette di vedere più chiaramente tutto il valore che ha la tua vita.

Abbiamo già detto che i 7 gradini per essere felici sono come una scala. Uno si ottiene dopo l’altro. Costituiscono un processo evolutivo che porta alla pace interiore. Quella pace è l’unica condizione essenziale per essere felice. Ed essere felici è raggiungere uno stato in cui tutte le vicissitudini della vita sono accettate con nobiltà e intelligenza.

error: Ora hai finito di rubare