10 segnali per scoprire un bugiardo

10 segnali per scoprire un bugiardo

10 segnali per scoprire un bugiardo

Le emozioni ingannano le micro espressioni
È importante prestare attenzione alle micro espressioni del viso, quelle che durano una frazione di secondo, ma che rivelano le vere emozioni di una persona.


Ti è mai passato per la mente che il tuo partner ti tradisse e desiderasse avere un rilevatore di bugie a portata di mano o addirittura pensato di assumere un investigatore privato per rintracciarlo?

Beh, forse non hai bisogno di andare a quegli estremi se impari a riconoscere alcuni segni che possono smascherare rapidamente un bugiardo.

Sloan Sheridan-Williams è un esperto in questo campo e ha passato anni a decifrare segnali sia verbali che non verbali che, dice, tradiscono le vere emozioni delle persone. In questo senso il terapeuta di medicina complementare afferma che è importante prestare attenzione alle micro espressioni del viso, cioè quei gesti che compaiono sul viso di una persona e che sono molto difficili da rilevare perché durano una frazione di secondo .

“Se il tuo ragazzo ti tradisce, la sua micro espressione sarà un’emozione di angoscia, caratterizzata dal fatto che le sopracciglia salgono e verso il centro della fronte, facendo apparire lì delle rughe corte ma profonde. I seguenti segni saranno un sorriso falso o che si mantiene a lungo; errori nella sincronizzazione delle espressioni, arrossamenti e asimmetrie nei gesti”, ha detto al quotidiano britannico “Daily Mail”.

i 10 segni

Sloan sostiene che ci sono alcune reazioni che comportano una deviazione dalla “linea di base” e che potrebbero indicare che il tuo partner ti sta mentendo. Di questi, i “top ten” sono:

1.- Non risponde subito alle tue domande: se si ferma prima di rispondere, significa che sta pensando alla risposta in modo che sia convincente. In generale, un bugiardo ha difficoltà a rispondere direttamente alle domande dirette.

2.- Usa troppe espressioni come “bene”, “umm”, “ah”, ecc.: in pratica, questi termini sono riempitivi e danno anche alla persona più tempo per elaborare la propria risposta.

3.- Si mette sulla difensiva: se viene messo alle strette da una domanda compromettente, sicuramente ti risponderà con un’altra domanda del tipo “mi stai davvero accusando di tradirti?” È possibile che ti accuserà anche di qualcosa di simile per distogliere l’attenzione e sbarazzarsi del momento imbarazzante.

4.- Evita il contatto visivo e sbatte le palpebre più del solito: secondo l’esperto, questo è un segno di ansia, proprio come il movimento degli occhi. Così, ad esempio, guardare in alto e a sinistra è legato all’immaginazione, e guardare lateralmente a destra è associato alla costruzione di frasi, cioè mentire.

5.- Deglutire e schiarirsi la gola più spesso: quando una persona si sente a disagio e sta per mentire, il suo corpo inizia a rilasciare adrenalina, che aumenta la produzione di saliva e quindi la tendenza a deglutire più frequentemente. Tuttavia, la bocca e la gola si seccano, portando la persona a schiarirsi la gola mentre continua a mentire.

6.- Comincia a giocare: la paura di essere scoperto lo rende nervoso, quindi cerca di liberare la sua energia afferrando e spostando qualsiasi oggetto davanti a sé, sui suoi vestiti o sul suo corpo. Ad esempio, potrebbe iniziare a toccarsi ripetutamente il naso, le orecchie o i capelli.

7.- Alza le spalle: secondo Sloan, un bugiardo può provare ciò che dirà, ma non i gesti che farà mentre parla. Pertanto, se le parole non corrispondono ai loro movimenti, l’inganno sarà smascherato.

8.- Comincia a dare troppe informazioni: un bugiardo crede di dover sostenere il suo inganno con molti argomenti, quindi di solito fornisce molte informazioni per convincere sia il suo partner che se stesso della storia che sta raccontando. Il problema è che l’eccesso di informazioni lo affonda in un buco sempre più profondo, e tutto finisce in una storia senza peso e piena di incongruenze.

9.- È sollevato quando scopre che gestisci poche informazioni: puoi fingere di conoscere tutta la storia che racconta, così che inizia a farti domande e si rende conto che in realtà ci sono pochi dati che hai. In quel momento, il tuo corpo si rilasserà e sembrerai meno stressato.

10.- La sua postura del corpo è difensiva: se incrocia le braccia mentre conversa con te, sta chiaramente creando una barriera psicologica tra voi due. Lo stesso obiettivo si raggiunge stando dietro un mobile, in modo che si frapponga tra te e lui.

error: Ora hai finito di rubare